Monthly Archives: September 2014

Bambina di 3 anni morta da un morso di un Pastore Tedesco

pastore-tedescoEcco l’assasino di una bimba di 3 anni.

Una bambina di 3 anni morta ingiustamente. Avrei preferito non scrivere questo post visto la drammaticità dell’accaduto, ma grazie alla solita disinformazione giornalistica con articoli tipo questo “azzannata dal suo cane muore una bimba” o questo “Bimba azzannata, l’esperto: «Il pastore tedesco non è adatto alle famiglie»” è doveroso intervenire. Basta leggere le dichiarazioni del padre per capire che questa tragedia è causata dall’incompetenza, da una totale mancata conoscenza cinofila, da un rapporto sbagliato con il miglior amico dell’uomo. Dal racconto del padre emerge che il cane non vivesse in famiglia, ma “in un recinto, insieme ad alcuni segugi”. Non era affatto il “suo cane”, come hanno titolato decine di giornalisti.  La piccola è entrata nel recinto “dove il cane stava mangiando” come si fà a dire che “il pastore tedesco non è adatto alle famiglie” quando questo cane a tutti gli effetti non faceva parte di quel branco o meglio non riconosceva la bambina  come parte del suo branco. Una cane rinchiuso riconosce solo un padrone che porta da mangiare ed è uno dei peggiori rapporti che si possono instaurare con il cane. Il cane come noi umani ha bisogno di rapporti, amore, uscite all’aria aperta, scoprire, correre, annusare ecc. Un cane relegato in un recinto in giardino non ha proprietari, per essere considerato “il tuo cane” deve vivere con te, in modo che ti conosca e ti rispetta perché sei un membro del suo branco. Il fatto che “ogni tanto” giocasse con la bambina mi porta alla mente i diversi video che girano su Youtube. Genitori che filmano i giochi petulanti dei bambini con i cani. La maggior parte di questi giochi sono sbagliati, ma non è colpa dei bambini ma dei genitori stessi. Più che giochi sembra puro maltrattamento dei cani che con la loro pazienza subiscono ogni scherzo col le risate idiote dei genitori che si sentono lungo il video. Generalmente episodi tragici riguardano pit bull o cani corsi ma è solo una sbagliata opinione pubblica derivata da una cattiva informazione. La realtà e che per un bambino di tre anni può essere letale qualsiasi cane dai tre chili in su. Ma questo non è un problema è solo disinformazione. Il vero problema  è come viene gestita la socializzazione. L’amore che viene dato al cane, il sapere insegnare al bambino come confrontarsi con il proprio amico fedele. Il cane non è un gioco ma un membro della famiglia.

“Era destino, si vede che il Signore ha voluto così” dice il padre della bambina. Purtroppo non è colpa di Dio ma una tragedia causata dall’incompetenza.

Leave a Comment

Filed under Battaglia verde

The frozen sea

frozen-sea

“A book should be an axe to break the frozen sea inside us.” – Franz Kafka

Leave a Comment

Filed under Quotes about life

Above the sky

above-the-sky

“I needed to swim in the sea, I need to climb a mountain, I’ll need to fly above the clouds.” Paolo Nuti

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini, Quotes about life

To write or not to type

paolo-nuti-writerTo write, or not to type, that is the question.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Quando un uomo è stanco…

londra

Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita” — Samuel Johnson

Leave a Comment

Filed under Quotes about life

Fuori letargo I segreti del grande maestro

paolo-nuti-scrittore Fuori letargo I segreti del grande maestro.

Finalmente ho trovato una persona che con una giusta spesa mi fa un editing completo del libro. A presto.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Divina Commedia

divina-commedia Dante Alighieri

Il sommo poeta e la sua Commedia conosciuta e studiata in tutto il mondo, ritenuta il più grande capolavoro della letteratura di tutti i tempi. La ricordo malamente dai tempi scolastici, una delle letture più noiose e inutili. Andrebbe sostituita dai programmi scolastici ministeriali sostituendola con la “canzone del sole” di Lucio Battisti. Battisti un poeta dei nostri tempi che su tre accordi ha fatto una poesia. Altro che i 33 canti della divina commedia su cui la maggior parte di noi si è addormentato. Tutto Dante è anche uno spettacolo teatrale di Roberto Benigni, avente come momento centrale l’esegesi della Divina Commedia. Mi sono addormentato anche su questo. Ma come si fà a doverla subire a scuola sopratutto senza una giusta preparazione. Si parla di uno scritto risalente al 1300 con tutti i pensieri obsoleti dell’epoca. Ad esempio il XV canto dell’Inferno è dedicato agli omosessuali , che occupano il terzo girone del settimo cerchio. Per espiare le loro colpe, sono condannati a correre incessantemente sotto una pioggia di fuoco. Poi il concetto di colpa. La colpa, il cercar colpa e il dar colpa è un atteggiamento inconscio che deriva da una cultura religiosa. Come il Paradiso, il purgatorio e inferno. Notare il concetto del numero tre che si ripete costantemente in tutta l’opera. Il numero tre è massonico. Sembra infatti che le tre cantiche della Divina Commedia rappresentino un percorso iniziatico dove il il Paradiso sarebbe la residenza degliilluminati“. Ancora nel canto XXIII Dante punisce il Sinedrio, Caifas sommo sacerdote, Anna e i Farisei, con un messaggio antisemita. Ripeto per chi fà letteratura sicuramente è un’opera da studiare ma per tutto il resto degli studenti forse sarebbe meglio un bel corso di inglese. La utilità futura è garantita.

Leave a Comment

Filed under Critica

Risveglio della coscienza

risveglio della coscienza Risveglio della coscienza

Come una tartaruga vado piano ma arriverò…!! Mi sono accorto che il mio modo di vedere le cose è cambiato. Anzi la percezione del mondo è più volte evoluta. Le priorità, la visione dei soldi, la prospettiva del futuro, il valore del tempo, il rapporto con la natura… Tutto sta cambiando. Alcuni pensatori pensano ad un risveglio della coscienza globale. Tutto questo è la chiave dell’attuale crisi globale, l’unica alternativa ad un futuro sostenibile. Visto però la quantità di guerre che ci sono attualmente al mondo ho qualche dubbio circa un risveglio della coscienza globale. Mi piace molto la citazione seguente perché esprime molto quello che io sento ora:

“Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell’Occidente,
è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere né il presente né il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto.” – Dalai Lama

Leave a Comment

Filed under Diario di bordo, Other

Dalai Lama Tenzin Gyatso

Dalai Lama

There are only two days in the year that nothing can be done. One is called yesterday and the other is called tomorrow, so today is the right day to love, believe, do and mostly live.

— Dalai Lama Tenzin Gyatso

Leave a Comment

Filed under Quotes about life

Chi vuole distruggere Viareggio?

galeone-santa-monica Chi vuole distruggere Viareggio?

Viareggio la mia città natale. Ricordo quando ero piccolo ho chiesto a mio padre: “ma ci sono i pirati dentro il galeone?” Era un barcobestia Viareggino trasformato in Galeone spagnolo per girare film, nel 1978 Bud Spencer girò fra Viareggio e Livorno il film “Lo chimavano bulldozer”. Successivamente fù trasformato in ristorante poi lo distrussero come tante altre cose. Viareggio era belissima, una perla del Mar Tirreno (per la precisione basso Mar Ligure).

viareggio-liberty Famosa per la sua passeggiata in stile liberty. La sua posizione geografica gode di un clima mite tanto da essere considerata baciata da sole.

Viareggio Un sole piacevole anche nei lunghi inverni grazie alle alte Apuane che la difendono dal venti freddi del nord.

apuane-viareggio

Come la maggior parte delle città di mare, la popolazione ha sempre temuto che il pericolo venisse d’acqua, con le sue tempeste, il pericolo per i pescatori, le giovani madri che attendevano sul molo i mariti che rientravano con i pescherecci.

viareggio-torre-matilde

Il pericolo invece viene da dentro. Negli ultimi anni le diverse amministrazioni comunali hanno pian piano gettato il futuro in un declino lento e verso il fallimento. Principalmente il turismo è una fonte principale per questa città ma non è l’unico mezzo trainante dell’economia Viareggina. Il settore cantieristico navale con un passato di grandi maestri d’ascia ha messo in mare le più belle barche che sono in giro per tutto il mondo. Gli stessi maestri che avevano una spiccata capacità e creatività dettero mano alle prime grandi costruzioni dei carri di carpesta per il famoso carnevale.

carri-viareggio Sono carri più alti delle case con dei movimenti spettacolari che anche i grandi diventano bambini quando alzano gli occhi… Per fare questo serve una mente artistica ma anche ingegneristica, visto le dimensioni di queste costruzioni. Di recente purtroppo anche sui media nazionali si parla Viareggio a un passo dal crac. A rischio il Carnevale.

Non voglio entrare in merito alle solite polemiche politiche, ma mai mi sarei aspettato che la più grande manifestazione in Toscana corra il rischio di finire. Mi domando: “Chi vuole distruggere Viareggio?”. Questa discesa verso il fallimento, un declino lento che parte da qualche decennio fà con la morte di manifestazioni come la Mostra Nautica dell’usato, la Viareggio-Bastia-Viareggio, il Festival Latino-Americano, la mostra dei Fiori e altre piccoli eventi storici relativi a premi letterari. Senza considerare l’altro grande evento il festival pucciniano che ha già rischiato di chiudere i battenti.

teatro-massaciuccoli

Credo la risposta alla domanda sia difficile. Non è sufficiente dare colpa alla politica, perchè a livello locale il sindaco, la giunta comunale ecc sono membri della comunità stessa. Quindi se è colpa della politica, e colpa di se stessi. Non credo si possa neanche parlare di incapacità di gestione. Molto probabilmente i cittadini si sono fidati delle solite propagande pre elettorali. Ma perchè si sono susseguiti tanti sindaci che hanno tradito la città? Dove sono andate tutte le tasse pagate dai cittadini?

In fondo la colpa è dei Viareggini stessi che pruomovono ed eleggono persone che non fanno il bene comune per la Città.

Leave a Comment

Filed under Other, Place