Monthly Archives: October 2014

A B C psicologia il migliore amico dell’uomo

Un piccolo articolo per aiutare meglio a comprendere il migliore amico dell’uomo. Capita spesso di vedere bambini lungo la strada che vanno ad accarezzare il cane che passeggia tenuto a guinzaglio. Questo è piacevolmente normale ma può scorretto. Siamo abituati a vedere i cani come dei fedeli cuccioloni senza carattere. Ogni cane, come ogni essere vivente è dotato di un proprio comportamento. Molti cani sono addomesticati ma questo non giustifica la buona abbitudine di chiedere al “proprietario” se al cane piace essere accarezzato. Molte volte è lo stesso cane che fà capire se è amichevole oppure no. Tu saresti contenta che mentre passaggi una persona sconosciuta ti mettesse le mani in faccia? Molto probabilmente no. Allo stesso modo potresti trovare piacevole l’avvicinamento di una persona che ti ispira simpatia. Per il cane è la stessa cosa ma tu non conosci la sua lingua.

Leave a Comment

Filed under Other

When the spotlight is off the Gran Teatro Puccini.

Gran-Teatro-PucciniWhen the spotlight is off the Gran Teatro Puccini.

When the spotlight is off the Gran Teatro Puccini, the quiet re-embraces the lake. You only hear the rhythmic sound of steel cables against the masts of small ships. This atmosphere was the background to the imagination of the composer. It ‘s nice to hear the usual silence then.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

There are only two ways to live your life

strada-paolo-nuti

“There are only two ways to live your life. One is as though nothing is a miracle. The other is as though everything is a miracle.” – A. Einstein

 

Leave a Comment

Filed under Quotes about life

Parigi, la città dei desideri di Giacomo Puccini

ParigiParigi, la città dei desideri di Giacomo Puccini.

“Parigi, la città dei desideri, di Giacomo Puccini. Scendiamo a Place de Concorde, percorriamo la via lungo la Senna, arriviamo sotto le luci della Torre Eiffel e risaliamo al Trocadero. Senti nell’aria il profumo proveniente dai tipici ristoranti e, proprio nei pressi di un’osteria, incontri degli studenti che scherzano sui temi dell’amore. Senti il giungere di una carrozza dalla quale scendono Manon Lescaut, destinata alla vita monastica, e suo fratello. Renato Des Grieux, che si vantava, indifferente all’amore. Ha un colpo di fulmine. Senti qualche nota lontana. Sei appena entrato nell’opera Manon Lescaut. L’amore sboccia travolgente e la giovane, riuscita a sfuggire a un tentativo di rapimento da parte del ricco banchiere Geronte di Ravoir, segue il giovane Renato Des Grieux, che rinuncia a tutto, tagliando i legami con la sua ricca famiglia. Ma, presto, Manon non resiste alla tentazione del lusso e abbandona il giovane per andare nel palazzo del ricco banchiere. Il giovane Renato però la rintraccia e si abbandonano in un abbriaccio appassionato che non scappa però a Geronte, che lancia la sua vendetta e denuncia Manon come prostituta. Avendo saputo della condanna alla deportazione per Manon,Des Grieux tenta una fuga, che fallisce miseramente. Grazie al comandante della nave riesce poi a imbarcarsi come mozzo e salpano per l’America. Dopo il lungo e duro viaggio riescono a fuggire ma, sotto il sole rovente del deserto di New Orleans, Manon cade al suolo e….”

Piccola anteprima del Paragrafo 4 Capitolo 4 “Il segreto nelle opere Pucciniane”

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

L’universo di Danila Di Ciolo

L-universo-di -Danila-Di-Ciolo L’universo di Danila Di Ciolo

Ho conosciuto l’artista Danila Di Ciolo molti anni fa. Qualche giorno fa per caso ho trovato il suo profilo su Facebook e mi sono imbattuto in un dipinto unico nel suo genere. Le ho scritto chiedendole:”Hai dipinto L’Universo?”. La risposta è stata affermativa. Penso che anche tu appena vedi questo quadro pensi all’universo. Ma quale Universo? Lo stesso che vedo io. In che che galassia siamo, quale parte del cielo è rappresentato? Qual’è la Terra secondo te? Ho provato con visualizzatore di immagini a ruotare il quadro e sorprendentemente ho notato che il quadro non cambia prospettiva. In qualsiasi senso lo ruoti sembra quello giusto. Un quadro veramente senza limiti di spazio. In ogni caso io mi sono fatto la mia idea personale. La terra è quella piccola con le sfumature blu. Si nota la Luna vicina con colori di grigio. Il Sole non è così grande rispetto all’universo e si trova a destra con sfumature rosse. I due cerchi variopinti rappresentano le galassie. Il nero di sfondo è sicuramente la materia oscura mentre il mondo più grande che raggruppa tutti i colori utilizzati per gli altri mondi è Dio. Questa è la mia interpretazione, qual’è la tua?

 

Leave a Comment

Filed under Critica

L’Alba di Renato Restelli

Alba-Renato-Restelli

“L’Alba” del pittore Renato Restelli. Quando per caso ho visto questo quadro nella pagina Facebook del pittore tutta una serie di sensazioni sono venute a galla. Incredibile come questo dipinto sposi le sensazioni Pucciniane. Renato Restelli, che colgo l’occasione per ringraziare, valorizza una bellezza che normalmente appare sfuocata ai nostri occhi ma non a quella del Grande Maestro Puccini. Tutti quei dettagli che oggi non notiamo, a causa della nostra distrazione, possono essere scorti grazie all’arte, che farà riabituare i nostri occhi a cogliere le sfumature.. Quelle stesse queste sfumature su cui ruotano i segreti di Giacomo Puccini fino al particolare più sconvolgente della sua vita… Ho notato da subito un forte legame tra L’Alba di Renato Restelli e L’Alba di Giacomo Puccini descritta nel libro “I segreti del Grande Maestro”. Vorrei però confessare un piccolo retroscena. Io nel quadro ho visto L’alba sul Lago di Giacomo Puccini. In realtà il quadro è stato dipinto alle 5 del mattino su una collinetta con vista mare in Puglia. Questo significa che l’arte non ha limiti né di spazio né di tempo. Inoltre, essendo l’alba un attimo fuggente, non si può non notare la capacità dell’artista Renato Restelli di osservare ed imprimere nella memoria tutta la bellezza che si può in un battito di ciglio. Quel piccolo secondo viene reso tempo infinito in questo stupendo dipinto.

 

Leave a Comment

Filed under Critica

Presentazione, retroscena, alcuni misteri del “I Segreti del Grande Maestro”

all-alba-vincero All’alba vincerò.

“Nessun Dorma” celebre romanza della Turandot di Giacomo Puccini.

C’è molto fermento per la presentazione, retroscena e alcuni misteri presentati sulla pagina Fb del Libro “I Segreti del Grande Maestro“.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

I segreti del Grande Maestro su Mondadori

I segreti del grande maestro su Mondadori

Mondadori – I segreti del grande maestro – Paolo Nuti

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Tramonto Pucciniano

tramonto-pucciniano Tramonto Pucciniano

Maestro Puccini domani domani una nuova alba. Intanto godiamoci il dipinto naturale. E’ incredibile come la natura è la prima forma d’arte. Colgo l’occasione per ricordare che l’alba è una parola chiave per scoprire I Segreti del Grande Maestro.

 

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Olivetti lettera 22

olivetti-lettera-22Olivetti lettera 22

Oggi in un Charity shop ho trovato questa bellissima Olivetti lettera 22 in condizioni perfette nonostante l’età. Questa era la macchina preferita da Indro Montanelli famoso giornalista e regista italiano. Ha usato la sua Lettera 22 quasi ovunque. Viene da pensare a quanto è cambiato nel mondo della scrittura. Oggi i tablet rendono questa macchina uno stupendo pezzo da antiquariato. Eppure mi trovo davanti alla più famosa macchina da scrivere progettata da Marcello Nizzoli nel 1949. Cosa ancora più sorprendente è il marchio “British-made” città Glasgow. Scopro che la società Olivetti a Londra è stata fondata su invito del governo britannico dell’ epoca. La zona di Glasgow economicamente depressa e devastata dalla guerra fu risollevata da Olivetti. Il marchio British-madeha permesso di superare a Olivetti le restrizioni alle importazioni nei paesi del Commonwealth britannico come l’Australia e la Nuova Zelanda. Oggi la lettera 22 è esposta nella collezione permanente di design al Museum of Modern Art di New York. C’è poco da aggiungere i moderni tablet saranno più funzionali ma credimi il fascino di questa macchina è irresistibile, viene voglia di battere i tasti per scrivere. Che suono!!!

 

1 Comment

Filed under Diario di bordo, Other