Monthly Archives: August 2016

Terremoto. La peggio Italia si sveglia

cottage inglesi

Per rispetto alle vittime scrivo solo ora.

Poco dopo le 3.30, del 24 Agosto in piena notte, l’orologio campanario si ferma e tutta l’Italia si sveglia. Pochi anni prima, qualche minuto prima, successe la stessa cosa all’Aquila. La casualità vuole la distruzione durante la notte, quando tutti dormono indifesi. Tutta Italia si sveglia con il tam tam dell’informazione. La grave notizia arriva anche in Inghilterra e fa il giro del mondo. Ma accanto ai primi soccorritori incuranti dei rischi si sveglia la peggio Italia. L’Italia degli sciacalli. I sciacalli che rubano tra le macerie. i sciacalli della brutta informazione, i sciacalli degli affari. Infatti il terremoto è un grande business, dai fondi antisisma inutilizzati alla ricostruzione. In tutto questo marasma dov’è Dio molti si chiedono? Non è colpa di Dio ne della natura ma dell’uomo che costruisce inadeguatamente.

Diversi anni fa quando, appena diplomato geometra, facevo tirocinio da un architetto ed ero affascinato dai semplici cottage inglesi (vedi foto). Ma la moda di costruzione in Italia si basava sul cemento e per quelli che potevano spendere il cemento armato. Un villetta in cemento armato con tetto gettato era il top. Oggi sappiamo che è meglio un tetto leggero è il cemento armato non è la migliore soluzione antisismica se non con fondazioni antisismiche. Ma abbandoniamo le leggi antisismiche moderne per fare un tuffo nel passato. Il sistema antisismico borbonico, muratura rinforzata da una rete di elementi lignei (il cottage inglese nella foto è un esempio), fu sistematizzato in Calabria  immediatamente  dopo  il  catastrofico  terremoto  del  ben lontano 1783. Si verificarono terremoti ad Amatrice nel 1672, 1703, 1859 e 1883. Perché Amatrice è stata costruita come un castello di carte? Perché Amatrice era una bella bomboniera costruita senza le conoscenze che già venivano dal passato. Non credo per un problema di costi visto che la “casa baraccata” è più economica di quella classica in muratura. In Italia è stato scelto di costruire male nonostante si conoscesse l’alta sismicità dello stivale. Per quale motivo? Oggi il terremoto non si può prevedere in termini di data e luogo preciso, ma sulla pericolosità sismicità della catena appenninica erano a conoscenza  già i romani. Per cui non nessun evento sismico inaspettato. Vivere in una casa inadeguata e come giocare alla roulette russa. Lo stesso magnitudo in Giappone, dove hanno saputo sapientemente costruire, non avrebbe causato un crollo.

La Natura con i suoi movimenti  ha regalato dei monti stupendi, pieni di colori e fauna, dove il verde si perde con l’azzurro e le notti vengono illuminate da mille stelle, ma tra poco quando i riflettori delle tv si spegneranno tutto diventerà come prima fino a quando la “natura assassina” sarà nuovamente chiamata in causa.

2 Comments

Filed under Other