Category Archives: I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Giacomo Puccini vola in Brasile.

Giacomo PucciniGiacomo Puccini vola in Brasile.

Le vecchie espressioni spesso si mettono in pratica nel reale: “nessun profeta in casa propria”.

Con molto stupore le statistiche che riguardano il mio libro su Giacomo Puccini indicano un considerevole aumento di lettori la cui prima lingua è il portoghese. Non si tratta del Portogallo ma bensì del Brasile. Voglio ringraziare di tutto cuore questo grande paese nonostante il libro non sia ancora tradotto in altre lingue. Se il trend non cambia ci potrebbe essere un vero e proprio sorpasso del Brasile su L’Italia. Terza lingua dopo il portoghese rimane l’inglese a seguire francese e spagnolo. Tutto questo indica un enorme interesse mondiale sul grande maestro Giacomo Puccini mentre in Italia va di moda il ……. .

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

“Recondita armonia” Tosca. Beniamino Gigli tenor

Recondita armoniaRecondita armonia

Oggi ho trovato questo disco di Puccini in un vecchio negozio, sperduto tra mille dischi “Recondita armonia” Tosca. Beniamino Gigli tenor.

1 Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Giuseppe Verdi Giacomo Puccini….

Verdi-Puccini-Boito-Mascagni-Leoncavallo-Giordano-1 Foto montage

Chi sono i sei famosi personaggi della foto?

Da sinistra a destra: Verdi, Puccini,Boito (in piedi), Mascagni, Leoncavallo (in piedi) e Giordano.
Una riunione al teatro tra amici di tutto rispetto.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Franchetti, Mascagni, Puccini.

Franchetti-Mascagni-Puccini Mascagni-Franchetti-GiacomoPuccini Mascagni-Franchetti-Puccini

Franchetti, Mascagni, Puccini. Cosa studiavano questi tre baldi giovani?

« Contro tutto e contro tutti fare opera di melodia. » Il consueto linguaggio aforistico di Puccini si adatta perfettamente alla modernità quotidiana…

Stavano studiando le armonie di qualche opera? No, nulla di troppo impegnativo, Franchetti si divertiva ad assistere all’esame a cui Puccini sottoponeva il suo compagno di camera Pietro, nello studio di discipline musicali.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

La Rondine Giacomo Puccini

La-rondineLa Rondine

“Nella cornice mondana della Parigi del Secondo Impero vedi passeggiare una giovane donna, Magda, che, travestita da grisette, si reca in un locale notturno dove incontra Ruggero, un aristocratico, di passaggio per Parigi. Scappano, innamorati, in Costa Azzurra ma, poi, Magda viene assalita dal rimorso di aver nascosto a Ruggero il suo passato. Il giovane aristocratico inutilmente la supplica di non abbandonarlo e ottiene anche il consenso alle nozze da parte dei genitori. Ma lei lo abbandona soffocandolo nel dolore.”

Capitolo 4.4 libro I segreti del Grande maestro Giacomo Puccini

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Tutti i libri editi da paolo nuti

HOEPLI.it >> Tutti i libri editi da paolo nuti
Tutti i libri editi da Paolo Nuti – BooksUniversity.it
Paolo Nuti – Gli articoli dell’editore – Mondadori Store

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini, San Francesco d'Assisi - Verità Nascoste

Il tabarro

Iltabarro Il tabarro

Stai osservando un bellissimo tramonto sulla Senna. Davanti a te è ancorato un vecchio barcone da carico. Il comandante è Michele, sposato con una giovane parigina di nome Giorgetta che però è innamorata di Luigi, un giovane scaricatore che ogni sera la incontra. Michele comincia a sospettare e tenta di risvegliare nell’animo della moglie la passione, ricordando anche il figlio in comune. Ma la giovane, come ogni sera, accende un fiammifero e aspetta il suo amante. Una sera, però, Michele, meditando vendetta, accende una pipa. Attirato dal segnale luminoso, Luigi balza sul barcone credendo di trovarci l’amante, ma viene strangolato dallo stesso Michele, dopo una confessione. Michele mette il corpo esanime dentro al suo tabarro e, quando arriva la moglie, lo apre, lasciando cadere il cadavere.”

Tratto dal capitolo 4 paragrafo 4 “Parigi la città dei desideri di Giacomo Puccini” dal libro “I segreti del grande maestro”

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Sulle vie di Puccini

Giacomo-puccini-automobilistaSulle vie di Puccini

“Le terre del grande maestro sono un piccolo paradiso toscano. Sentirai l’aria profumata dei boschi o
la salsedine vicino al mare. Se avrai occasione di visitare la Terra di Puccini, come sto descrivendo,
farai un’esperienza unica e mistica. Partendo da Lucca, che contiene ancora intatte tante delle caratteristiche
tipiche dei tempi lontani e visitando, ovviamente, la casa natale di Puccini, puoi raggiungere,
attraverso una nuova pista ciclabile, Massaciuccoli, passando per Nozzano Castello, piccolo
centro medievale. Massaciuccoli è un piccolo insediamento in epoca romana che si trova al lato apposto
rispetto alla Villa di Puccini sul Lago di Massaciuccoli. Oggi l’area dove il maestro andava a
caccia è una grande oasi naturale per il birdwatching con oltre 260 specie di uccelli censite e protette.
Questo luogo è veramente fantastico, si vede dalla parte opposta la casa di Puccini e, portata dal
vento, sembra di sentire ancora qualche nota delle opere che ha scritto. Sarebbe bello volare sul lago
fino a quello che oggi è il piccolo villaggio di Torre del Lago Puccini. Al centro, la casa del maestro,
lo Chalè ristorante sulle rive del lago, il piccolo porticciolo con le barche a vela e il magnifico
teatro all’aperto. Non si può mancare di visitare la Villa Puccini, dove praticamente tutto è fermo
dalla morte del maestro. Lì vicino, in qualsiasi periodo dell’anno, vi è la tenuta di San Rossore, che
si estende fino a raggiungere il mare, certamente da visitare. Qui, nel periodo estivo, è doveroso fare
un bagno selvaggio lontano dalle classiche strutture turistiche della Versilia. Un tempo, la tenuta,
era proprietà diretta del Presidente della Repubblica. La zona è paludosa con fitti boschi, dune di
sabbia, una stupenda vegetazione primaverile. A sinistra, verso Pisa, troverete la foce del Serchio
mentre, a destra, prima Marina di Torre del Lago e poi Viareggio. Praticamente, fino alla darsena di
Viareggio è tutto un immenso parco, con i classici pini. Il percorso è molto bello in bici ma a piedi
si può ascoltare veramente il silenzio del luogo. Nella più viva Viareggio il maestro si trasferì negli
ultimi anni della sua vita perché, a Torre del Lago, aprirono una rumorosissima torbiera. Nella casa
di Viareggio, vicino alla pineta di Ponente, compose la maggior parte de la Turandot. Il cafe preferito
dal maestro a Viareggio era il Caffè Margherita, struttura in stile Liberty………” Paragrafo 6.1 Sulle vie di Puccini dal libro “I Segreti del grande Maestro”

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Turandot libretto

turandot_libretto Perché la fine è arrivata nel momento in cui l’opera della Turandot si arricchiva di stupenda sinfonia?

Tutto svelato nel libro rivelazione dell’anno. Giacomo puccini – I segreti del Grande Maestro.

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini

Russo lasciò la villa di Puccini dopo aver reso omaggio alla tomba

IMG_2706 l compositore Russo lasciò la villa di Puccini dopo aver reso omaggio alla tomba. Camminava assorto
lungo il lago, sulla via deserta, e si portò sul viale che allaccia la villa al Centro di Torre del
Lago, con la mente ingombra di angosciosi interrogativi: Perché il destino ha troncato la vita al
Grande maestro?

IMG_2707

Perché la fine è arrivata nel momento in cui l’opera della Turandot si arricchiva di stupenda sinfonia?

Leave a Comment

Filed under I segreti del grande maestro- Giacomo Puccini