Category Archives: Other

Chiusura del sentiero per Cala Coticcio

Da tempo noto i vari paradossi dei parchi Nazionali Italiani. Uno di questi trattasi delle chiusura del sentiero per Cala Coticcio da parte del Parco nazionale della Maddalena. Nell’ordinanza in vigore dal 2 agosto 2019 “è emersa la necessità di procedere in tempi rapidi alla chiusura del sentiero di Cala Coticcio, in quanto presenta evidenti criticità in corrispondenza di alcune parti dell’irta gradinata in granito che non ne consentono la fruizione in sicurezza”. Stiamo parlando di una area con regime di tutela integrale. Lo chiudono per la sicurezza o perche’ si tratta di un’area a tutela integrale? Seguimi in questa facile osservazione. Per quanto riguarda la sicurezza basterebbe mettere dei cartelli “sentiero per escursionisti esperti” come succede in montagna. Non ci sono grosse difficolta’ in quel sentiero basta avere calzature adeguate. La montagna è un bene comune e per definizione tutti hanno il diritto di goderne e tutti hanno il dovere di preservarla. Secondo me i divieti non servono a far cultura ed ora arriviamo al secondo punto. Se si tratta di area a tutela integrale come e’ possibile che persone su tender provano ad avvicinarsi alla spiaggia. Francamente un motore se pur piccolo lo reputo piu’ dannoso di un persona che scende a piedi. Quindi Cala Coticcio attualmente puo’ essere raggiunta solo in barca.Ne consegue il paradosso.

Leave a Comment

Filed under Battaglia verde, Other

Capanna Margherita mai sotto lo zero

In questi giorni c’e’ stato un fenomeno grave per i nostri ghiacciai. Negli ultimi cinque giorni colonnina di mercurio praticamente mai sotto lo zero a Capanna Margherita. Il rifugio si trova  a quota 4555 metri. Nove gradi alle otto di sera a Colle Major, che se puo’ sembrare poco per chi si trova al mare e’ troppo per la stazione più alta in Europa, 4750 metri di quota.

Leave a Comment

Filed under Battaglia verde, Other

Papere e scene tagliate

Ecco qui le scene tagliate da Sara’s Italian Kitchen puoi vedere direttamente su youtube: Deleted scenes from Sara Italian Kitchen

 

Leave a Comment

Filed under Other

1 maggio – festa dei lavoratori

Son ben due generazioni di giovani e meno giovani scordati dalla politica: i precari. Le solite belle parole dei politici non reggono davanti all’evidenza. Mi riferisco sopratutto a sinistra e sindacati che non hanno mai tutelato la maggior parte del precariato. Come ad esempio le persone che hanno dovuto aprire la partita iva per lavorare con i doveri dei dipendenti e nessun diritto. Come tutte le persone assunte nella perenne prova di qualche mese. Tre mesi poi a casa. Qui non ci puo’ essere flessibilita’. Io ho lavorato per 6 anni nel Regno Unito ed ho capito cosa vuol dire flessibilita’. In Italia invece e’ tutto una bufala, ma i problemi si vedranno nel futuro, quando ben due generazioni invecchieranno, senza pensione scordate dalla politica. Nessuna tregua nemmeno per chi si vuol creare lavoro in proprio, strozzato da una burocrazia tutta Italiana.

Leave a Comment

Filed under Other

Ricetta Sorbetto al limone

Ecco qui uno dei video piu’ belli di Sara: Sorbetto al limone dove oltre a dare una facile ricetta, mostra una buona idea per sostituire le coppette, per una una presentazione da grande ristorante.

Leave a Comment

Filed under Other

100000 visualizzazioni video atterraggio

Grazie mille, traguardo raggiunto delle 100000 visualizzazioni per il video: landing in severe turbulence

Leave a Comment

Filed under Other

Snowboard Sahara

Non avrei mai pensato di fare Sandboarding nel deserto, lontano dai miei monti, dalla mia neve. Una sensazione veramente unica. Salire una grande duna con il caldo, il respiro affaticato, ripagato da un orrizzonte infinito e da una pace assoluta. Una grande duna e come una montagna e come ogni montagna ti regala una lezione di vita.

Vedi il video Sandboarding con i suoi colori magnifici.

Leave a Comment

Filed under Diario di bordo, Other, Place

Marocco Turiste Scandinave Uccise

Un pensiero in questi giorni prima di Natale alle escursioniste uccise ai piedi della montagna Toubkal della catena Alto Atlante in Marocco. Il Toubkal  con i suoi 4.167 metri e’ la montagna piu’ alta del nord d’Africa e molte persone sono richiamate da questo gigante. Avendo scalato il Toubkal non oso pensare alla voglia e allo spirito di queste ragazze di sentirsi libere di vedere l’orizzonte oltre i 4000 metri. Tanti sono i preparativi per scalare una montagna ma nessuno penserebbe a quello che e’ successo. Per un escursionista la montagna e’ casa, ovunque essa sia. Questo fa parte del mondo che non vogliamo, al terrore, alla limitazione di liberta’. Un pensiero anche agli abitanti accoglienti berberi di Imlil il villaggio da cui partono le escursioni che grazie alla montagna si stavano risollevando con il turismo.

Leave a Comment

Filed under Other

Khamlia Gnawa Music

Khamlia si trova nella parte sud-orientale del Marocco, 7 km a sud di Merzouga, nella provincia di Errachida. La città ha una popolazione di 390 abitanti di etnia gnawa e berbera ed è situata ai piedi delle dune di Erg Chebbi, porta del grande deserto del Sahara.

Il Gnawa di Khamlia ha avuto origine nell’Africa nera con una relazione stretta e di lunga data con il deserto. I loro antenati furono portati dall’Africa centrale e occidentale come schiavi, attraverso il deserto del Sahara in carovane arrivate nella parte sud-orientale del Marocco.

Dopo la loro emancipazione dalla schiavitù, sopravvissero come nomadi che si muovevano regolarmente alla ricerca di una terra favorevole per le loro mandrie. Intorno agli anni ’50 e ’60 hanno iniziato a stabilirsi con i nomadi berberi nelle città o nelle aree urbane in crescita. È così che è stata fondata Khamlia. Da allora le principali fonti di reddito sono l’agricoltura, l’allevamento del bestiame e ultimamente anche il turismo.

Le persone sono calde, gentili e rilassate e grazie alla loro cultura musicale, ai loro costumi sociali e alle loro tradizioni, svolgono un ruolo unico in Marocco.

 

La musica di Khamlia, nelle mani della tribù Gnawa, è l’essenza del luogo. La musica è leggendaria dai loro antenati, preservata dalla loro terra d’origine e ancora suonata in modo tradizionale.

Tu puoi sentire la loro musica nel mio video: Groupe des Bambaras

Leave a Comment

Filed under Diario di bordo, Other

A Night storm in the Desert

A Night storm in the Desert

Senza dubbio Dio e’ il miglior pittore e nonostante le nuvole hanno coperto il cielo stellato, abbiamo potutto godere di un evento raro, accolto e aspettato dai locali: la pioggia. Se la notte e’ stata buia, l’alba ha regalato uno spettacolo di colori unico.

Puoi vedere il video con il lampo nel deserto al seguente link: A Night in the Desert

Leave a Comment

Filed under Diario di bordo, Other