Chiusura del sentiero per Cala Coticcio

Da tempo noto i vari paradossi dei parchi Nazionali Italiani. Uno di questi trattasi delle chiusura del sentiero per Cala Coticcio da parte del Parco nazionale della Maddalena. Nell’ordinanza in vigore dal 2 agosto 2019 “è emersa la necessità di procedere in tempi rapidi alla chiusura del sentiero di Cala Coticcio, in quanto presenta evidenti criticità in corrispondenza di alcune parti dell’irta gradinata in granito che non ne consentono la fruizione in sicurezza”. Stiamo parlando di una area con regime di tutela integrale. Lo chiudono per la sicurezza o perche’ si tratta di un’area a tutela integrale? Seguimi in questa facile osservazione. Per quanto riguarda la sicurezza basterebbe mettere dei cartelli “sentiero per escursionisti esperti” come succede in montagna. Non ci sono grosse difficolta’ in quel sentiero basta avere calzature adeguate. La montagna è un bene comune e per definizione tutti hanno il diritto di goderne e tutti hanno il dovere di preservarla. Secondo me i divieti non servono a far cultura ed ora arriviamo al secondo punto. Se si tratta di area a tutela integrale come e’ possibile che persone su tender provano ad avvicinarsi alla spiaggia. Francamente un motore se pur piccolo lo reputo piu’ dannoso di un persona che scende a piedi. Quindi Cala Coticcio attualmente puo’ essere raggiunta solo in barca.Ne consegue il paradosso.

Be Sociable, Share!

Leave a Comment

Filed under Battaglia verde, Other

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

two × four =