Come creare un Epub? Im-possibile 2

impossibile-2 Come creare un Epub? Im-possibile 2

In questa seconda puntata vediamo come si crea un Epub. Gli strumenti di cui parlo a breve sono tutti open-source cioè un software di cui gli autori rendono pubblico il codice sorgente.  Questo favorisce il libero studio e permette ai programmatori di apportarvi modifiche. Inoltre con l’uso di software non a pagamento puoi passare un file ad un tuo amico, senza costringerlo a comprare lo stesso programma. Il primo software che esaminiamo è un editor: Open Office. E’ simile al suo fratello a pagamento di casa Microsoft con la differenza che questo lo scarichi, istalli e usi. Il programma è semplice e non ci sono grandi differenze di utilizzo rispetto agli altri editor. Di fondamentale importanza è la dimestichezza con l’uso della funzionalità indice. Infatti nell’ebook l’indice ricopre una ruolo importante, se viene creato male, l ‘epub non passerà la prova di validazione. Le altre funzioni: numerazione pagina, allineamento giustificato, formattazione carattere ecc sono importanti ma non invalidanti. Open Office di default permette di creare un pdf ma non un Epub. Per creare un Epub devi scaricare e istallare un componente aggiuntivo chiamato writer2epub. Una volta installato troverai 3 nuovo tasti nella barra in alto di Open Office. Il primo e i il secondo sono quelli che rispettivamente ti fanno inserire i dati (Titolo, autore, Lingua, Isbn ecc) per poi creare il file epub vero e proprio. Prima di caricare il file sul servizio che hai scelto per pubblicare il libro, prova a testarlo su palmare o smartphone e verificarlo su Epub validator. Se hai problemi ti consiglio di utilizzare un’altro programma per la creazione Epub: Calibre – E-book management. Un programma veramente completo, una volta caricato il file, che hai editato, puoi facilmente convertirlo e vedere il risultato nella libreria del programma stesso. Permette anche di forzare un nuovo indice oltre a diverse funzionalità secondarie. Per testare l’indice c’è un altro programma sempre gratuito: Sigil. Questi sono i principali strumenti che si trovano sulla scrivania virtuale di un self-publisher. Una nota sull’immagine di copertina. Se vuoi la copertina anche all’interno del ebook inserisci il file immagine nei metadata di  writer2epub o Calibre. La copertina invece che vedrai nelle librerie on line deve essere inserita direttamente sul servizio di distribuzione (step successivo al caricamento dell’epub). Prossimamente ho intenzione di fare un puntata che analizza le funzioni principali di questi programmi. A presto.

Be Sociable, Share!

Leave a Comment

Filed under Rubrica im-possibile

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 + twelve =