Fauna selvatica ha ripopolato Chernobyl

scempio-apuane

Un nuovo studio mostra come a Chernobyl la fauna selvatica abbia ripopolato la zona grazie all’assenza dell’uomo ha permesso a questi animali di tornare a moltiplicarsi. Con la mancanza dell’uomo la natura sembra riprendersi nonostante il grave impatto delle radiazioni, tuttora in corso.

E’ un paradosso che fa riflettere sull’impatto dell’uomo sulle Apuane. Come ben risaputo lo scempio della Apuane è un disastro unico in Europa.  L’impatto dell’uomo in questo territorio è così grave, che ha differenza di Chernobyl, la natura stenterebbe a riprendersi.

Be Sociable, Share!

Leave a Comment

Filed under Battaglia verde

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 × 3 =